sabato 20 ottobre 2007

VirtualBox 1.5.2: un miglioramento... ma...

Ho installato e testato un po' la nuova versione 1.5.2 di VirtualBox. Devo dire che questa volta la differenza di velocità è davvero tangibile (almeno sul mio portatile).

Le finestre della macchina virtuale, una Mandriva 2008 con KDE e una Ubuntu 7.10 (Gnome), sono davvero più scattanti nella risposta, ad un punto tale che la differenza fra il prima ed il dopo aggiornamento di VirtualBox e delle Guest Additions in ogni macchina virtuale, è visibile ad occhio nudo. Anche una openSUSE 10.3, che con la versione 1.5.0 di VirtualBox si era rifiutata ostinatamentedi farsi installare, qui non ha fatto una piega.

Ma... come spesso accade, non è tutto oro ciò che luccica. La openSUSE ad esempio: stavolta sono riuscito ad installarla, poi però ci sono stati problemi con le Guest Additions: una volta installate correttamente e fatta ripartire la macchina virtuale, tutto funziona ma guai a spegnerla. Alla riaccensione si comporta come se le Guest Additions non fossero mai state installate e a nulla vale reinstallarle: ad ogni spegnimento e successiva riaccensione se ne perde completamente traccia.

Nelle Mandriva 2008 si ottiene un messaggio relativo ad un file che non può essere modificato perché manca, solo Ubuntu sembra non faccia i capricci... incrociamo le dita. :-)

@:\>