venerdì 8 giugno 2007

Rilasciato Virtualbox 1.4.0: tutte le novità

Sono sempre affascinato dalle sincronicità, nome molto più significativo di coincidenza. Proprio l'altro giorno cercavo di installare in VirtualBox la versione 7 di Fedora, la distribuzione Linux di casa Redhat. Niente da fare, l'installazione non andava a buon fine. Ricordo che ho pensato: "beh... sarebbe quasi ora di una nuova versione di VirtualBox che supporti anche Fedora 7, e magari aggiunga qualche altra gustosa novità alle tante cose buone che già offre".

Ebbene: detto, fatto! E' uscita la nuova versione di VirtualBox, la 1.4.0 (fig. 1).

VirtualBox 1_4_0
fig. 1

Per ingrandire l'immagine e vedere la novità più eclatante di VirtualBox 1.4.0, cliccateci sopra e poi su ALL SIZES (oppure sull'icona della lente di ingrandimento), infine su LARGE: non notate nulla?

Si ok, preso dall'entusiamo ho esagerato! In primo piano sul lato sinistro dell'immagine sta procedendo l'installazione di Fedora 7, a destra in secondo piano quella di openSUSE 10.2, e in alto a sinistra, sotto tutte le altre, la finestra principale di VirtualBox.

Ebbene, come potete vedere, VirtualBox, ora è in italiano!

Ma questa è solo la prima di una numerosa ed interessante serie di novità, la lista completa come al solito la trovate qui nel Changelog. Vediamone subito altre:

- è in italiano, compresa la procedura d'installazione, ma questo si era già detto;
- ora è possibile fare il copia-incolla fra guest e host, cioè fra PC virtuale e reale, e viceversa;
- è stata aggiunta l'interfaccia grafica per impostare la condivisione delle cartelle fra host e guest;
- è stato aggiunto il supporto per OS X e AMD 64;
- un miglioramento generale delle prestazioni.

Se avete consultato il Changelog vi sarete accorti che questi sono solo alcuni dei miglioramenti, delle aggiunte o correzioni apportate.

Una cosa però continua a mancare: la possibilità di fare l'aggiornamento dell'installazione preesistente. Occorre invece disinstallare la versione precedente come indicato nel post "VirtualBox: come aggiornarlo ad una nuova versione" e procedere poi con la nuova installazione. Niente paura però: la disinstallazione elimina solo VirtualBox, le macchine virtuali già create restano al loro posto. A questo proposito stò facendo un pò di prove e per ora è andato tutto bene: le macchine virtuali create con la versione precedente di VirtualBox continuano a girare regolarmente.

Solo una cosa è andata male. Nonostante continuassero a funzionare quelle già installate, ho provato ugualmente ad installare le VirtualBox Guest Additions della nuova versione direttamente su quelle vecchie. Risultato: la macchina virtuale si blocca durante l'avvio di Linux una volta si e l'altra pure. Ora sto procedendo con una reinstallazione ex-novo della Suse e poi riproverò ad installare le VirtualBox Guest Additions; vi farò sapere com'è andata nel seguito del tutorial che ho linkato sopra.

Bene, non vi resta che fare il download di VirtuaBox e provarlo anche voi, ne vale davvero la pena.

@:\>