martedì 26 giugno 2007

VirtualBox: installare le Guest Additions in SUSE, fase 1

Nel post "VirtualBox: installare le VirtualBox Guest Additions, procedura generale", avevamo visto la loro procedura d'installazione per una generica distribuzione Linux; in questo invece vedremo un esempio concreto: entreremo nel dettaglio della loro installazione su una distribuzione SUSE Linux 10.2 in configurazione di default, ossia installata senza modificare le scelte proposte da YAST.

La fase 1 della procedura prevede l'attivazione al supporto dei moduli di kernel esterni e, almeno per SUSE in configurazione di default, anche l'installazione del compilatore GNU, quest'ultimo necessario per poter procedere nella fase 3, alla compilazione delle Guest Additions.


Cominciamo!

Per prima cosa attiviamo il supporto dei moduli di kernel esterni.

Avviate VirtualBox e fate partire la macchina virtuale con sopra la SUSE. Terminato il caricamento, quando appare il desktop cliccate su Computer, poi su Software di installazione (fig. 1).

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: menu Software di installazione
fig. 1

Nel box di ricerca scrivete "kernel" e cliccate su Cerca: compariranno tutti i moduli che nel nome hanno il termine kernel, selezionate kernel-source e kernel-syms, poi cliccate su Installa (fig. 2).

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: ricerca e selezione moduli kernel da installare
fig. 2


Se, come è probabile, ottenete un messaggio simile a quello di fig. 3, cliccate sul pulsante Aggiungi utente privilegiato per proseguire:

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: aggiunta utente privilegiato a ZMD
fig. 3


Vi verrà chiesta la password di root, inseritela e cliccate su Continua (fig. 4).

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: password di root per autorizzare l'aggiunta
fig. 4


Se tutto si conclude correttamente, sarete stati aggiunti come utente a ZMD (ZENworks Management Daemon), pertanto ora protrete procedere con l'installazione dei moduli kernel; cliccate su Chiudi, inizierà il processo di installazione (fig. 5).

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: utente privilegiato aggiunto a ZMD
fig. 5


Quando l'installazione sarà terminata, cliccate sul pulsante Chiudi per terminare (fig. 6).

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: installazione moduli kernel completata
fig. 6



Ora che il supporto ai moduli di kernel esterni è installato, procederemo ad installare il compilatore GNU.


Se avete già chiuso la finestra del "Programma di installazione software", ricominciate da fig. 1, altrimenti, nel box di ricerca scrivete "gcc" e cliccate sul pulsante Cerca, selezionate la voce "gcc" e cliccate su Installa
(fig. 7).

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: installazione GNU Compiler
fig. 7


Il programma di installazione del compilatore GNU cercherà e vi mostrerà tutte le dipendenze, ossia i programmi aggiuntivi da installare affinché tutto funzioni correttamente; accettate sulla fiducia quanto vi mostra e cliccate su Applica (fig. 8).

VirtualBox - Guest Additions - SUSE: installazione delle dipendenze del compilatore
fig. 8


Quando l'installazione è terminata, chiudete tutto.
Bene, la fase 1, l'attivazione al supporto di moduli di kernel esterni e l'installazione del compilatore GNU, è terminata con successo.

Nel prossimo post, "VirtualBox: installare le Guest Additions in SUSE, fase 2", ci occuperemo di installare le Guest Additions sul vostro sistema cosicché nella fase 3, potremo finalmente compilarle e renderle attive.

@:\>