lunedì 24 settembre 2007

ReactOS: Windows è stato clonato

Per coloro che credono profondamente nella filosofia e nei prodotti open source, oppure semplicemente non trovano Microsoft la software house più simpatica al mondo, o magari amano semplicemente conoscere e provare cose nuove, il sistema operativo ReactOS è un clone di Windows XP a cui dare almeno un'occhiata sul vostro virtualizzatore preferito (si tratta di VirtualBox, vero? ;-D). In fig. 1 uno screenshot:

Fig 1 - ReactOS - il desktop
fig. 1


In realtà non è un clone di Windows. Cito testualmente una delle FAQ:

"Perchè ReactOS? Perchè clonare Microsoft Windows?
Prima di tutto, ReactOS non è un clone di Windows. ReactOS è un sistema operativo che è compatibile con le applicazioni e i driver Microsoft Windows. Alcune delle ragioni sono le stesse come le ragione per lo sviluppo di Linux (un clone open-source di UNIX)? In breve, Linux è un grande sistema operativo, ma non è la risposta per tutti. Ci sono molte persone che preferiscono Microsoft Windows, ma sono molto frustrate con le politiche di Microsoft su svariati inconvenienti."

Si tratta di un progetto di lunghissima data (partì nel 1996, pre-giurassico antico informaticamente parlando) ed è da poco uscita la nuova versione 0.3.3. Non aspettatevi di poter davvero sostituire in tutto e per tutto Windows, sulla stessa homepage del sito trovate "Considerate che ReactOS 0.3.3 è ancora nella fase alpha, cioè non è ancora completo, e non è consigliato per l'uso di tutti i giorni.".

Però, se siete almeno un poco curiosi... vedere un sistema operativo compatibile con Windows abbastanza da farci girare (a detta degli stessi sviluppatori di ReactOS) un Unreal Tournament, un Quake, o un OpenOffice, fa comunque un certo effetto.

@:\>