lunedì 24 settembre 2007

Prima di Google era Virgilio: Virgilio è tornato

Era il 2001 quando esplose la bolla speculativa delle dotcom. Mia madre mi raccomandava sempre di "non fare mai il passo più lungo della gamba, e se non hai la gamba, non farlo proprio", così ne fummo toccati solo di striscio io ed un gruppo di amici.

Ricordo quel periodo e gli anni precedenti anche per tante belle cose in una Rete ancora ingenua e pioneristica, dove davvero pensavamo che l'importante era esserci, i soldi poi in qualche modo sarebbero arrivati. Non erano ancora i tempi dell'accesso gratis per tutti: il mio primo accesso, al netto dei costi della telefonata per fortuna in fascia urbana per contattare il provider, mi costò la bellezza di 500.000 mila Lire (si, la mitica Lira) per un anno di connessione.

E non erano ancora neanche i tempi di Google dove se una pagina web esiste ed è accessibile, quasi sicuramente la trovate. Si andava a tentoni, seguendo più i link che da un sito ti rimbalzavano al successivo, che un motore di ricerca dove quattro volte su cinque trovavi cose senza senso. Eppure Virgilio, "il" motore di ricerca qui in Italia in quel periodo (e anche directory, poi portale di accesso e tanto di più) già faceva il suo bel lavoro.

Poi, come tante cose belle, il passare del tempo se lo è portato via... fino ad oggi. Perché oggi:
Virgilio is back, Virgilio è tornato!

@:\>