lunedì 18 ottobre 2010

VirtualBox: VERR_VMX_IN_VMX_ROOT_MODE

No tranquilli, non è una brutta parola, o forse si. A darvi del VERR_VMX_IN_VMX_ROOT_MODE è VirtualBox, con tanto di finestra di errore come quella di Figura 1.

VirtualBox: errore VERR_VMX_IN_VMX_ROOT_MODE.
Figura 1

L'errore non conosce differenze tra host colpendo tanto Windows quanto Linux, e nel messaggio c'è già la soluzione, vediamo quale.

La soluzione è chiudere altri programmi o servizi di virtualizzazione; vediamo i casi più frequenti.

Su host Windows può trattarsi dell'XP Mode o di VirtualPC a cui l'XP Mode si appoggia. In tal caso il comportamento di VirtualBox è piuttosto variegato:

1) se il primo a partire è VirtualPC, VirtualBox insieme non ci vuol stare e si lamenta con l'errore VERR_VMX_IN_VMX_ROOT_MODE di Figura 1, bisogna chiudere VirtualPC prima di poterlo avviare;

2) se avviate per primo l'XP Mode allora VirtualBox raggiunge l'apice delle proteste: non solo si rifiuta di partirci insieme dando l'errore VERR_VMX_IN_VMX_ROOT_MODE, ma anche dopo aver chiuso l'XP Mode continua a non avviarsi. Occorre chiudere l'XP Mode, aprire e subito dopo chiudere anche VirtualPC, solo così VirtualBox si convince e parte.

3) se il primo a partire è VirtualBox, gli altri non fanno storie e partono anche loro, ma è VirtualBox a lamentarsi nuovamente appena se ne accorge e nella maniera più brutale possibile, ve ne parlo nel post "VirtualBox: la meditazione del Guru" di prossima pubblicazione.

Su host Linux l'errore VERR_VMX_IN_VMX_ROOT_MODE può essere causato da moduli per la virtualizzazione come KVM. Per rimuoverlo occorre essere amministratori e dare un apposito comando, su Ubuntu è:

sudo modprobe -r kvm_intel

È tutto, per ora. Ci resta infatti da vedere ancora "la meditazione del Guru", il nuovo errore in modalità spirituale di VirtualBox. :-D

A presto, ciao ciao.
GdS