giovedì 16 settembre 2010

Linux: usare i caratteri di Windows - 1a parte

Una delle prime cose con cui si scontra nel passaggio da Windows a Linux sono i caratteri o font: lo stesso documento OpenOffice Writer, l'analogo opensource di Microsoft Word, è visualizzato in maniera molto diversa a seconda che ci si trovi su Windows o su Linux.

Questo perché molti dei font TrueType (il particolare formato usato da questi caratteri) disponibili su Windows non lo sono di default su Linux.

La soluzione del problema è per fortuna semplice e passa attraverso due approcci:
  1. installare un apposito pacchetto della vostra distribuzione che contiene i caratteri base di Windows;
  2. copiare direttamente in Linux i caratteri presenti in Windows.

Vediamo il primo approccio.


Aprite una finestra di terminale, Applicazioni → Accessori → Terminale, e date il comando:
sudo apt-get install ttf-mscorefonts-installer

I principali font contenuti nel pacchetto ttf-mscorefonts-installer sono:
Andale Mono
Arial Black
Arial (Bold, Italic, Bold Italic)
Comic Sans MS (Bold)
Courier New (Bold, Italic, Bold Italic)
Georgia (Bold, Italic, Bold Italic)
Impact Times New Roman (Bold, Italic, Bold Italic)
Trebuchet (Bold, Italic, Bold Italic)
Verdana (Bold, Italic, Bold Italic)
Webdings

Se invece avete voglia di una panoramica dei font TrueType a disposizione aprite l'Ubuntu Sofware Center, Applicazioni → Ubuntu Sofware Center, e nel campo di ricerca in alto a destra scrivete la stringa "ttf" che sta per True Type Font: verranno visualizzati tutti i font TrueType disponibili su Ubuntu.

In Figura 1 potete osservare il risultato della ricerca con in primo piano il pacchetto ttf-mscorefonts-installer già installato:

Figura 1: pacchetto ttf-mscorefonts-installer in Ubuntu Software Center.
Figura 1

Per questa volta è tutto, la prossima nel post "Linux: usare i caratteri di Windows, 2a parte" vedremo come usare direttamente i font Windows nella nostra distribuzione Linux.

Ciao ciao. :)
GdS