sabato 17 novembre 2007

Linux: comandi info, apropos, whatis per ulteriori informazione sui comandi

Sempre per non perderci nella foresta dei comandi Linux, dopo il post scorso sull'uso di man, l'interfaccia da shell alla documentazione presente sul vostro sistema Linux, in questo post conclusivo sull'argomento vi mostro altri 3 comandi per accedere ad ulteriore documentazione: info, whatis e apropos.

Info in qualche modo è analogo a man: per usarlo basterà dare il comando info nomecomando e anch'esso permette di accedere alla documentazione dei comandi, ma le due documentazioni non sono equivalenti: alcune cose infatti che trovate nei file di man non le trovate in quelli di info e viceversa. Anche il sistema di consultazione è diverso: quello di info è un pò più ostico trattandosi di pagine ipertestuali.

Potrete saltare da una pagina all'altra premendo invio quando il cursore è su un termine che contiene un rimando ad un'altra pagina. Premendo u si torna al livello precedente, con n si passa alla pagina seguente, con p alla precedente, i torna all'indice, / permette di fare ricerche, ? mostra i comandi disponibili.

Passiamo ora al comando whatis. Nel post precedente vi avevo spiegato come i manuali sono raccolti in sezioni: whatis nomecomando restituisce il numero della sezione del manuale in cui ha trovato la stringa "nomecomando" ed una sua descrizione, quella che potete vedere nella sezione NAME quando ad esempio avete dato il comando man ls, proprio all'inizio della schermata. Esempio:

$ whatis ls
ls (1) - list directory contents


Scopriamo così che ls si trova nella sezione 1 dei manuali e dalla descrizione del comando capiamo cosa fa, la stessa descrizione, ripeto, che il comando man ls presenta nella prima sezione NAME. In realtà whatis così non è poi di grandissima utilità, a meno di trovarci in questa situazione:

$ whatis passwd
passwd (1) - change user password
passwd (1ssl) - compute password hashes
passwd (5) - the password file


Whatis ci restituisce tutte le occorrenze di passwd con tanto di indicazione della sezione in cui si trova e ovviamente la breve descrizione del comando. Per come è congegnato man, quando diamo il comando man passwd ci viene mostrata solo la prima occorrenza, per visualizzare le altre 2 occorre indicarle esplicitamente, per esempio:

man 5 passwd

Tenetelo presente: quando chiedete a man un certo comando ma vi compare altro, controllate con whatis la presenza di altre voci che siano maggiormente corrispondenti a quanto cercate.

Ultimo comando di cui ci occupiamo è apropos "nome comando": cerca la stringa corrispondente a "nome comando" nella sezione DESCRIPTION delle pagine visualizzate da man, notare l'uso degli apici per parole composte.

Bene, e con questo abbiamo terminato il veloce
sguardo agli strumenti grazie alla quale avere rapidamente informazioni sui comandi Linux. Naturalmente rimane il web come ulteriore fonte d'informazione, ma lì non credo di dovervi dire qualcosa: voglio solo segnalarvi due ottime fonti di informazioni che trovate nella barra di navigazione sinistra, alla sezione "Risorse sul Web": si tratta di "Appunti di informatica libera" e di "Truelite"; entrambi in italiano, chiare, complete, e molto molto utili per approfondire quanto andremo a vedere nei prossimi post sull'argomento. A presto. :)

@:\>