martedì 13 dicembre 2011

Ubuntu e ATI Catalyst: schermata d'avvio bloccata - 1a parte

Ti svegli un bel mattino e come ogni altro avvii il tuo computer. Ma non è un giorno uguale agli altri: la bestia proprio non ne vuol sapere di avviarsi. Te ne accorgi dalla schermata di avvio di Ubuntu che resta lì ferma a guardarti con i suoi pallini che non si muovono più, congelati da una forza oscura che immagino si nasconda dietro di essa, Figura 1.

Figura 1: ATI Catalyst - schermata d'avvio di Ubuntu bloccata

Altre volte la schermata non compare neanche, resta solo un rosa pallido che diffonde dallo schermo illuminando la stanza ancora buia.

Se anche voi avete avuto un risveglio così, usate Ubuntu e avete una scheda video ATI di cui avete installato a mano il driver proprietario, allora è un problema che si può risolvere, vediamo come.

Il problema nasce da una corruzione del modulo nel kernel relativo al driver della scheda video: non partendo più correttamente la visualizzazione dell'interfaccia grafica si blocca.

Come e perché accada non mi è ancora chiaro, è comunque da escludere il mancato aggiornamento del modulo quando c'è un aggiornamento del kernel: quando ciò avviene il modulo del driver video viene ricompilato in automatico da DKMS, e comunque nelle 2-3 volte che mi è capitato non c'erano stati aggiornamenti del kernel.

Il problema poi, almeno in teoria, sarebbe di facile soluzione: basterebbe riavviare il sistema in "modalità ripristino", (Figura 2, l'equivalente circa della modalità provvisoria di Windows),

Figura 2: modalità ripristino di Ubuntu (simile alla modalità provvisoria di Windows)

da qui lanciare una shell di root, quella con i privilegi amministrativi evidenziata in Figura 3,

Figura 3: avvio di una shell di root dalla modalità ripristino di Ubuntu

e dopo esserci portati nella directory dove teniamo una copia del file d'installazione del driver (ne tenete una da parte come me, vero?), rifare l'installazione manuale del driver con un bel

sudo sh ./nome_file_driver_video.run

In realtà non è così semplice.

Infatti terminato il caricamento della modalità di ripristino, il sistema abbandona la modalità testo e passa alla modalità grafica prima di visualizzare la schermata di Figura 3. Schermata in modalità grafica che visti i problemi proprio al driver grafico ovviamente si blocca. E' un cane che si morde la coda.

Uno dei modi per uscire dall'impasse è di armarsi di santa pazienza, ma sopratutto, di un Live CD di Ubuntu. Masterizzatene uno, nella seconda parte di questo post lo useremo per risolvere definitivamente il problema.

Mi raccomando, deve trattarsi di un Live CD della stessa versione dell'Ubuntu che non parte. Per intenderci: se a non partire è Ubuntu 11.10 a 64 bit, anche il Live CD deve essere di Ubuntu 11.10 a 64 bit, una qualsiasi altra versione di Ubuntu non va bene.

GdS