martedì 1 novembre 2011

ATI Catalyst 11.10: problemi con Ubuntu

Un po' in chiaro-scuro il rilascio dei driver video ATI Catalyst 11.10 su Ubuntu.

Partendo dal chiaro per arrivare allo scuro, cominciamo con le buone notizie: sulla mia Ubuntu 11.04 a 64 bit con scheda video ATI Mobility Radeon HD 4650  hanno funzionato bene... basta installarle secondo le istruzioni del post "Installazione driver video ATI Catalyst su Ubuntu". Finite le buone notizie.

Notizie meno buone: la mia non è una Ubuntu 11.04 liscia, anzi; è una versione profondamente modificata secondo le istruzioni che a suo tempo rilasciò Guido Iodice nel suo blog (grazie di cuore Guido). La uso da Maggio 2011 con grande soddisfazione e ve la consiglio caldamente. Certo, perderete Unity, tornerete a Compiz 0.8.x (invece che 0.9.x) con tutti i suoi effetti grafici così carini, ma vi ritroverete un sistema stabile, veloce, usabile.

Cattive notizie: su Ubuntu 11.10 non funzionano. Terminata l'installazione che va a buon fine, al momento della configurazione iniziale tramite il comando

sudo /usr/bin/aticonfig --initial

ottengo un bel messaggio di errore:

/usr/bin/aticonfig: error while loading shared libraries: libGL.so.1: cannot open shared object file: No such file or directory

Riavviando con il sistema così configurato (o meglio, non configurato) Unity funziona ma senza barra del launcher, ne tutto il resto dell'infrastruttura per avere un desktop usabile.

Ok, dall'errore sembra che non trovi il file, oppure si tratta di un conflitto perché ce ne sono 2: sul mio sistema ce ne sono 2. Smanettando opportunamente per creare il link simbolico corretto (vi risparmio i particolari) non parte più l'interfaccia grafica.

Vabbeh, ho disinstallato tutto e rimesso i Catalyst 11.8 forniti a corredo della distribuzione con un bel

sudo apt-get install fglrx-updates fglrx-amdcccle-updates

A voi oltre che raccontare la mia esperienza non so francamente cosa raccomandare: decidete voi se tentare l'installazione dei nuovi Catalyst, ora sapete che potrebbe non essere una cosa indolore.

GdS