mercoledì 15 febbraio 2012

LibreOffice 3.5: le novità, l'installazione, l'aggiornamento

The Document Foundation ha reso disponibile il nuovo LibreOffice 3.5. Davvero tante le novità frutto di un lavoro immenso di cui sono impressionanti le cifre:
  • 16 mesi di sviluppo;
  • 80 sviluppatori di media al mese hanno aiutato a scrivere o modificare il codice;
  • oltre 30 mila gli interventi sul codice.
I risultati sono notevoli per problemi risolti e nuove funzionalità, una delle quali, la protezione dei file tramite password, può rendere impossibile aprire i file se non si è a conoscenza della novità.

Writer
  • Un nuovo correttore grammaticale sia per l'inglese che per altre lingue (non sembra sia compreso l'italiano per il momento);
  • migliorato l'antialiasing dei font per una resa migliore del loro aspetto nei documenti;
  • finestra interattiva con conteggio in tempo reale dei caratteri immessi;
  • nuova interfaccia utente per l'intestazione, il piè di pagina e l'interruzione di pagina.
Impress / Draw
  • Migliorata l'importazione degli elementi grafici da file PowerPoint in formato PPT/PPTX;
  • aggiunta la possibilità di inserire elementi multimediali e palette di colori direttamente in documenti ODF;
  • nuovo filtro d'importazione per file Microsoft Visio.
Calc
  • Supporto fino a diecimila fogli;
  • l'area di input ora è multi linea, si possono cioè inserire più linee di testo o dati contemporaneamente;
  • migliorate la velocità d'importazione dei file da altre suite per l'ufficio
  • numero di regole illimitato per la formattazione condizionale.
Base
  • Integrato un nuovo driver nativo per PostgreSQL. 
In realtà le novità solo molte di più e mancano le varie correzioni apportate a questa nuova release di LibreOffice, un resoconto più completo lo trovate nel "New-features-and-fixes" di The Document Foundation.

Mi limito invece a sottolineare una novità importante di LibreOffice 3.5 per quanti usano la protezione dei file tramite password. È stato cambiato l'algoritmo di cifratura sostituendo il precedente Blowfish con AES.

La conseguenza immediata è che i file protetti da password creati con LibreOffice 3.5 non potranno più essere aperti da LibreOffice 3.4.4 e precedenti, mentre saranno ancora aperti da LibreOffice 3.4.5 a cui era già stata attivata la sola lettura di file criptati con questo algoritmo.

Fate molta attenzione a ciò se non volete ritrovarvi a non poter più aprire file in versioni più datate di LibreOffice/OpenOffice.

Installazione/aggiornamento di LibreOffice

Le istruzioni per installare LibreOffice su Ubuntu non sono cambiate, tenete solo presente che laddove c'era scritto "3.4.4" ora è diventato "3.5.0".

È tutto.